Leitlhof IT » Wellness Hotel nel Alto Adige » Leitlhof » Temi stagionali » Giugno » Benessere » Arnica e riflessologia plantare

Arnica e riflessologia plantare

Giugno è tempo di fiori di arnica. I capolini giallo aranciato brillante di questa pianta medicinale, che in Alto Adige è una specie protetta, si trovano a fine giugno lungo il comodo sentiero che va dalla stazione della funivia in cima al Monte Elmo al Rifugio Gallo Cedrone, sparpagliati tra i tanti cuscini rosso intenso dei rododendri. 

La tintura di fiori di arnica è apprezzata da molto tempo per il suo effetto antinfiammatorio e serve tra l’altro a curare gli ematomi, le contusioni, i dolori reumatici e le distorsioni che talvolta possono insorgere proprio durante un’escursione.  

Per i piedi stanchi dopo lunghe escursioni, anche un massaggio riflessogeno plantare può essere una piacevolissima nota di fine giornata. Questa agopressione (ovvero il massaggio pressorio di punti precisi della pianta del piede) era già utilizzato millenni fa in Cina, India ed Egitto ed aiuta ad eliminare lo stress in eccesso.

L’assunto principale della riflessologia è che alcuni punti del corpo (in questo caso dei piedi) siano collegati agli organi interni lungo traiettorie nervose. Massaggiando questi punti dei piedi si leniscono anche i disturbi agli organi corrispondenti. Il dolore a livello plantare è pertanto sintomo di disturbi interni che il massaggio può lenire o guarire.

L’offerta benessere del Leitlhof Dolomiten include anche la riflessologia plantare. Saremo felici di consigliarvi in merito.