Leitlhof IT » Wellness Hotel nel Alto Adige » Dolomiten 3 Zinnen » Gita a Cortina d' Ampezzo sulle Dolomiti

Mete turistiche delle Dolomiti di Cortina d‘Ampezzo

Luoghi d'interesse vicini all'Hotel spa Leitlhof

La città di Cortina, nella provincia di Belluno, dista solo 45 minuti d'auto dall'Hotel Leitlhof di San Candido. Da sempre località rinomata per gli sport invernali, Cortina offre agli appassionati di sci e snowboard un'esperienza unica. Anche in estate Cortina è una delle mete più visitate della regione dolomitica.

Nel 1956 i Giochi Olimpici Invernali si svolsero a Cortina d’Ampezzo e fecero salire le gare ad un livello inedito. Qui non divennero famosi solo eroi dello sport, come Toni Sailer o Sixten Jernberg, perché al suo debutto sul palcoscenico olimpico. Anche l’Unione sovietica, al suo debutto nei Giochi Olimpici, festeggiò subito la vittoria complessiva delle medaglie conquistate. Inoltre i Giochi Olimpici di Cortina d’Ampezzo furono i primi ad essere trasmessi alla televisione. Ancora oggi il trampolino di salto con gli sci e lo stadio di hockey su ghiaccio – monumenti di quell’epoca – sono caratteristici dell’immagine di Cortina.

Ma Cortina non attira solo gli sportivi: numerosi luoghi d'interesse ed eventi culturali accrescono il richiamo di questa affascinante cittadina veneta.

Attrazioni culturali di Cortina

Dall'arte contemporanea alla storia culturale al folclore: nel centro di Cortina vengono allestite periodicamente innumerevoli mostre.

Museo d'Arte Moderna "Mario Rimoldi"

In questo museo d'arte contemporanea potrete ammirare un'impressionante raccolta di quadri e sculture del XX secolo. Il museo espone opere di artisti famosi come Morandi, Depero e Rotella. Inoltre nel 2012 il museo ha acquisito oltre 70 capolavori del futurista Mario Sironi. Il repertorio della mostra offre dunque una buona retrospettiva sull'arte italiana contemporanea.

Naturalmente nel museo non mancano opere dei più grandi pittori del mondo, a partire da Pablo Picasso.

Museo Paleontologico "Rinaldo Zardini"

Lasciatevi impressionare da una delle più complete raccolte di fossili delle Dolomiti. Se siete appassionati di megalodonti o di altri animali marini estinti o semplicemente desiderate saperne di più sull'argomento, visitate questa mostra estremamente istruttiva.

Museo Etnografico "Regole d'Ampezzo"

Il museo etnografico getta uno sguardo sullo stile di vita e sulle condizioni lavorative di un passato non troppo lontano. Nel museo sono conservati utensili e attrezzi tipici come pure abiti tradizionali.

Museo all'aperto del Lagazuoi–Passo Falzarego

Esplorate gratuitamente le ripide rocce del Passo Falzarego e del Lagazuoi percorrendo sentieri di bassa o media difficoltà. Numerosi cartelli informativi vi indicano i luoghi di maggiore interesse, che sono stati testimoni dei drammatici avvenimenti della prima guerra mondiale. Il ghiaione originato dal brillamento di una parte della cima del Lagazuoi a opera di una delle parti contendenti, in un ultimo tentativo di occupare le postazioni avversarie, è costantemente visibile durante il tragitto.

Museo all'aperto delle 5 Torri

Visitate la zona delle Cinque Torri vicino a Cortina, che fu occupata in tempo di guerra. Il museo è raggiungibile in maniera semplice e veloce con la seggiovia, la visita è gratuita e a seconda dell’interesse personale dura dai 15 minuti alle 3 ore. Una volta che sarete stanchi, potrete osservare da vicinissimo i rocciatori sulle Cinque Torri. Insieme con le Tre Cime, le Cinque Torri sono l’highlight di arrampicata per eccellenza delle Dolomiti. Rispetto alle Tre Cime, considerate tecnicamente più impegnative, le Cinque Torri sono più facili da raggiungere e meno difficili da scalare. Chi si trova qui proprio per arrampicare, potrà godersi uno dei percorsi con i paesaggi più belli di tutte le Alpi.

Fortezza Tre Sassi

Questa fortezza sul passo Valparola ospita un museo sulla Grande Guerra, dove è possibile osservare da vicino le armi e le attrezzature dei soldati del primo conflitto mondiale, come pure oggetti d'uso quotidiano.

Monumenti architettonici

Passeggiate per le strade di Cortina e ammirate i suoi edifici imponenti, come la Basilica dei Santi Filippo e Giacomo, del XVIII secolo, che vanta un ciclo di affreschi a opera di Franz Anton Zeiler, un pittore molto attivo in questi luoghi. La torre campanaria composta di blocchi di dolomite è particolarmente interessante.

Al centro della piazza principale sorge il monumento a Angelo Dibona, pioniere dell'alpinismo e guida di origini ampezzane. Molte vie d'arrampicata delle Dolomiti portano il suo nome, come lo spigolo nord-est sulla Cima Grande di Lavaredo o la via ferrata Dibona che parte dal massiccio del Monte Cristallo.

Un altro luogo d'interesse è la Chiesa di San Nicolò, eretta nel 1226. Questa chiesa è l'edificio più antico di Cortina.

Visitate la regione della Val Pusteria e fate una gita nella graziosa città di Cortina, che è stata sede olimpica nel 1956. Inviate una richiesta di preventivo non vincolante o contattate il team dell'Hotel spa Leitlhof di San Candido telefonando al numero +39 0474 913440.