Leitlhof IT » Wellness Hotel nel Alto Adige » Sport Attiva » Estate » Escursioni in montagna in Alto Adige

Escursioni in Alta Pusteria

Sextner Dolomiten: divertimento allo stato puro

Nelle immediate vicinanze dell'Hotel spa Leitlhof – Dolomiten è possibile fare numerose escursioni. Risalite le pendici del monte di San Candido, il Baranci, o affrontate l'Alta Via Carnica. Anche contemplare il sorgere del sole sul Monte Elmo è un'esperienza unica.

 

Escursioni nel patrimonio naturale dell'UNESCO

I parchi naturali Tre Cime e Fanes-Sennes-Braies sono attraversati da numerosi sentieri. Percorsi di basso o alto grado di difficoltà vi conducono attraverso le maestose vette delle Sextner Dolomiten.

Principali mete escursionistiche

  • Altopiano delle Tre Cime
    Con i suoi 3003 metri, la Cima Grande è una delle mete più ambite dagli arrampicatori. Questa formazione rocciosa può essere osservata facilmente con un binocolo rimanendo sull'altopiano.
  • Val Fiscalina
  • Val Campo di Dentro
  • Lago di Braies
  • Altopiano Prato Piazza
Alpinismo sulle Dolomiti
Alpinismo sulle Dolomiti

Alcune proposte dalla nostra guida ecursionistica Hermann

La partecipazione alle escursioni per i nostri ospiti é gratuita e compresa nel prezzo. Le escursioni si svolgono 4 volte alla settimana. Ulteriori informazioni si ricevono anche alla serata di benvenuto la domenica sera. Gli orari di partenza vengono pubblicate con il pogramma settimanale

La conferma della partecipazione deve essere effettuata il giorno prima entro le ore 19 alla reception. Per ulteriori informazioni é a vostra disposizione anche il team della reception.

N.B. Spese aggiuntive come biglietti per pulmann o impianti di salita ecc. non sono compresi e vengono addebitati al conto della camera

Giro delle Tre Cime di Lavaredo

Il profilo piú famoso delle Dolomiti

Chi non vuole arrivare in quattro e quattr'otto sulla famosa cima a tre punte (in arrampicata), dovrebbe cercare di girarci intorno. Questo si puó fare molto facilmente su sentieri ben segnati, che regalano impressioni uniche delle montagne di Sesto e del loro pezzo forte; e chi non vuole avere davanti agli occhi solo sassi vi sono sicuramente un paio di scorci originali.

La via per la Forcella Lavaredo é piú o meno come una passerella di moda alpina: colori vistosi e kitsch, loden e lycra, moda giovane o piú classica. Sulla forcella attende poi la gande vista sulle Tre Cime, in piú magari c'é anche qualche arrampicatore che in alto tra le rocce esegue le sue spericolate acrobazie alle prese con la fotocamera!

 

Via alta per il Rifugio Tre Scarperi, 1626 m

Via alta con partenza in quota

Il Rifugio Tre Scarperi, situato in splendida posizione, rappresenta una delle piú amate mete panoramiche ed escursionistiche sul settore settentrionale delle Dolomiti di Sesto, a nemmeno mezz'ora di salita dal parcheggio nella Val Campo di Dentro.

Decisamente piú ampia, ma anche piú varia é I'alta via che parte dalla seggiovia Baranci: un incredibile panorama, soprattutto sugli imponenti massicci del Monte Baranci (2966m) e della Punta dei Tre Scarperi (3145m).

Chi é in buona forma fisica puó ricollegarsi all'ascesa per la Rocca dei Baranci.

Monte Elmo a 2434 m, Monte Arnese a 2550 m

"In nessun altro posto delle Alpi le cime di un certo gruppo montuoso sono tanto vicine e complete come nelle Sextner Dolomiten, cosí chiare e ordinate che le si puó percorrere tutte con gli occhi prima ancora di scalarle".

Quel che scrisse qualche decennio fa Karl Springenschmid é valido ancora oggi, anche se nel frattempo la strada per lo splendido punto panoramico si è sensibilmente accorciata:in pochi minuti é infatti possibile farsi portare dalla funivia fino al limite del bosco e giá dopo un'ora si é sulla vetta, di fronte alle Sextner Dolomiten e agli Alti Tauri con alle spalle il Großvenediger e il Großglockner.

Una meraviglia!

SuI Monte Specie, 2307 m

Il Palco sulla Val di Landro

L´ampia zona pascoliva di Prato Piazza rappresenta una delle piú amate mete di escursione nelle Dolomiti di Braies: é difficile non rimanere folgorati da questa cornice favolosa fatta di verde prato e grigio roccia .

Due possenti massicci montuosi ominano I'immagine da calendario: la Croda Rossa d'Ampezzo (3146 m) a ovest e il Cristallo (3221 m) a sud; si aggiunge poi la veduta sui picchi rocciosi delle Cadini. Ancora piu completa é la panoramica sul Monte Specie, che si eleva come una propaggine del Picco di Vallandro a est di Prato Piazza e digrada nella Val di Landro lungo ripide creste rocciose.

Giú al Lago di Landro comincia la via piú bella, anche se non la piú breve, per il bel punto panoramico, a cui si accede attraverso un vecchio e ben tenuto camminamento di guerra, come capita spesso di incontrare in questa zona. A ricordo di questi tempi bui c'e anche la grande Croce dei Reduci, che fa da cornice alla vetta piú alta del Monte Specie.

Giro della Torre degli Scarperi

Panorama sulle Tre Cime di Lavaredo

Le Tre Cime di Lavaredo, impareggiabili sculture di roccia, possono essere raggiunte da punti diversi. Chi preferisce evitare la confusione di gitanti diretti alla Forcella Lavaredo e nella zona del Rifugio Antonio Locatelli deve prendere il sentiero segnato che parte dalla Val Campo di Dentro.

É decisamente piú lungo, si tratta infatti di un dislivello di 1000 metri, durante i quali si é quasi sempre da soli o con pochissimi altri escursionisti dai medesimi gusti e ovviamente insieme alla fantastica vista sulle Tre Cime di Lavaredo (2999 m), che si ergono proprio a sud sulla parte terminale della Val Rimbon e sulla Grava Longia.

Prati di Croda Rossa, 1636 m

Passeggiata in montagna sotto la Croda Rossa

Sul Passo Monte Croce (1636 m) non passa solo il confine tra l'Alto Adige e la provincia di Belluno, é anche la zona di divisione tra la lingua tedesca e quella italiana nonché il piatto spartiacque che divide la chiara dolomia dalla fillade quarzifera.

Questo contrasto naturale lo si legge chiaramente: a sud-ovest ci sono le selvagge e dirupate muraglie calcaree, mentre a nord dominano fino alla Cresta Carnica forme dai profili dolci su cui prevale il colore verde.

Tra grigio roccia e verde prato non manca il rosso: quella dell'escursione ad alta quota dai Prati di Croda Rossa al Passo Monte Croce. Sulla sinistra si ergono slanciate le pareti della Croda Rossa di Sesto e delle sue cime satelliti, sempre a sinistra si estendono i vasti boschi e i pascoli alpini ai piedi della Cresta Carnica . L´escursione é particolarmente bella in autunno, quando i larici cambiano colore e le alte vette sono giá imbiancate.

Fonte (in parte): Guida escursionistica Kompass Sextner Dolomiten, Alta Pusteria

Scoprite la natura dell'Alto Adige nel modo migliore: percorrendola a piedi! Lungo i numerosi sentieri potrete ammirare la bellezza della natura circostante.

Inviate subito una richiesta di soggiorno non vincolante all'Hotel Leitlhof a 4 stelle Superior di San Candido, in Alta Pusteria, e trascorrete una vacanza all'insegna delle attività all'aria aperta.