Leitlhof IT » Wellness Hotel nel Alto Adige » Leitlhof » Temi stagionali » Aprile » Gastronomia » Il banchetto di Pasqua e i Denti di leone

Il banchetto di Pasqua e i Denti di leone

I cestini pasquali benedetti devono contenere assolutamente alcuni prodotti tipici dell'Alto Adige. Primo fra tutti il prosciutto di Pasqua, normalmente un pezzo di maiale magro, che viene affumicato, cucinato o cotto al forno nella pasta di pane; poi c'è lo speck, che non viene affettato prima della domenica di Pasqua, le salsicce, le uova pasquali e naturalmente il cosiddetto pane di Pasqua, preparato solamente per questa festività. È un pane di frumento rotondo contenente anice, sul quale con un pettine viene inciso il caratteristico disegno a stella.

E soprattutto non bisogna dimenticarsi il cren, detto anche rafano. Le trecce pasquali di pasta dolce lievitata, talvolta con uvetta e mandorle, completano il pranzo.
Con l'arrivo della primavera i prati in Val Pusteria si trasformano in splendenti distese dorate. Il dente di leone è una tipica verdura primaverile, anche molto sana grazie all'alto contenuto di vitamina C e di magnesio.

Tutte le parti, compresi i fiori e le radici, sono commestibili e possono essere usate in cucina in molti modi diversi. Il dente di leone non solo si presta a preparare insalate di vario tipo, ma è adatto anche come ripieno per i ravioli e come pesto, mentre i fiori, sotto forma di sciroppo o gelatina, sono gustosi da spalmare su una fetta di pane.