Leitlhof IT » Wellness Hotel nel Alto Adige » Leitlhof » Temi stagionali » Aprile » Benessere » Sorgenti di acqua minerale di San Candido

Sorgenti di acqua minerale di San Candido

Le sorgenti di acqua minerale, situate nei Bagni tra San Candido e Sesto, fanno parte della storia turistica del paese. I Bagni furono menzionati ufficialmente per la prima volta in alcuni documenti  nel 1586, ma la loro storia ebbe inizio ai tempi dei romani. Il fastoso Grand Hotel, oggi purtroppo ridotto solo a un rudere, venne costruito nel 1856 dal dottore ungherese Johann Graf Scheiber, e attirò nobili e borghesi del regno asburgico fino alla Prima Guerra mondiale.

Qui si trovano cinque sorgenti di acqua minerale, in parte usate anche a scopi commerciali: Imperatore, Lavaredo, Sulfurea, Fiera e Candida. Il nome “Imperatore” è dedicato a ben tre imperatori, che ne beneficiarono durante il loro soggiorno: l'imperatore austriaco Carlo e gli imperatori tedeschi Guglielmo e Federico III.

La sorgente Imperatore, imbottigliata come acqua minerale, è indicata nei casi di ulcere gastriche e di calcoli renali; la Lavaredo è adatta al trattamento di gastriti; l'acqua della Sulfurea, se usata per bagni, contribuisce ad alleviare problemi di artrite e disturbi ginecologici mentre, se inalata, combatte asma, bronchite e malattie della pelle; la Fiera, con l'acqua della sorgente di Sant'Antonio, possiede proprietà contro gli stati di debolezza, i dolori muscolari e le patologie femminili.