Leitlhof IT » Wellness Hotel nel Alto Adige » Leitlhof » Temi stagionali » Maggio » Gastronomia » Maggio è la stagione degli asparagi e il crescione

Asparagi e crescione

Primavera, stagione di asparagi. L’asparago era già impiegato oltre 5000 anni fa dagli antichi Cinesi per combattere tosse, ulcera e disturbi alla vescica. Anche gli antichi Egizi, Greci e Romani conoscevano le virtù curative dell’asparago. Furono proprio gli antichi Romani a portare questo ortaggio così salutare a latitudini più settentrionali. I nutrizionisti consigliano gli asparagi soprattutto in virtù del loro contenuto di vitamina A, B1, B2, C ed E. 

L’asparago apporta inoltre sali minerali quali calcio, potassio e fosforo. Questa gustosa radice commestibile rappresenta inoltre un’ottima alternativa con un occhio alle calorie. Sia che vengano serviti con salsa bolzanina, come contorno di carne magra, in insalata o come antipasto, gli asparagi trovano un’ampia varietà d’impiego nella cucina alpina come in quella altoatesina.

Perfetto per chi ama il gusto piccante della senape e del rafano, in maggio il crescione appena raccolto non può mancare nel menu dei vacanzieri. Come l’asparago, anche il crescione ha diversi effetti benefici sulla salute. Il crescione rafforza il sistema immunitario e ha effetto antiossidante, diuretico e depurativo. Questa pianta erbacea dal sapore piccante apporta vitamine e sali minerali preziosi.  

Sia spalmato sul pane che come topping o usato per decorare piatti sia caldi che freddi, il crescione dà sempre un tocco speciale alla merenda come anche ai menu da veri gourmet. Piccolo consiglio per la colazione: provate a spalmare del burro nostrano sul pane fresco, aggiungete una manciata di crescione appena raccolto e gustatevi il piacere che questi ottimi prodotti regionali regalano al vostro palato.

Le varianti possono essere infinite. Scegliete la vostra ricetta agli asparagi preferita dal menu serale a 5 portate dell'accogliente ristorante dell'Hotel spa Leitlhof di San Candido, in Alto Adige!